Maria Rosa Emma nasce il 23 gennaio 1973 a Enna, dove vive tutt’ora con il marito Liborio e i figli Pietro e Barbara, che sono la sua ragione di vita. Ha conseguito il Diploma di Ragioniere e Perito Commerciale, ha frequentato corsi sul turismo, marketing e contabilità. Nonostante gli studi tecnici, ha sempre mostrato un grande interesse per la letteratura, divorando una miriade di libri con avidità. Maria Rosa è molto credente, frequenta assiduamente la chiesa ed è Catechista.


I libri di Maria Rosa

 

La bambola di Laura

di Anna Vasquez. Questo è, dunque il primo indizio che voglio darvi: la storia si dipana in tempi e luoghi diversi e distanti in modo da consentire ad ogni protagonista di chiudere il proprio cerchio personale, di fare i conti con la propria storia e trovare una via d’uscita, una ricomposizione intima al proprio dolore. Di conti con il passato e ricordi dolorosi nel romanzo ce ne sono tan ti, ma è anche indicata la strada per superarli: l’amore. È questa l’unica via per perdonare e vivere una vita serena; amore, declinato in tutte le sue accezioni, sviscerato in tutte le sfaccettature, in cui tutti i protagonisti della vicenda troveranno perdono e fiducia nel futuro.

Un fiore giallo sull’asfalto

di Vincenzo Di Natale…Il libro è un contributo fondamentale alla comprensione delle dinamiche che possono manifestarsi e costruirsi da sé all’interno di qualsiasi famiglia, a prescindere dal periodo o epoca in cui essa vive e affronta la propria esistenza. Protagonista indiscussa del libro: la famiglia, religiosa e speranzosa, spontanea e difficile, preghiera e bestemmia…

La vita è spiritosa