Nino Gagliano ha presieduto l’Ente Autodromo di Pergusa dal 1985 al 1998. Durante i 13 anni al vertice dell’Autodromo ha ricoperto pure la massima carica nella FIAS (Federazione Italiana Automobilismo Sportivo), subentrando all’ex Presidente CSAI Fabrizio Serena di Lapigio. Nato ad Enna, dove vive e svolge l’attività di dottore commercialista, è stato Consigliere Comunale dal 1990 al 1995, Assessore all’Urbanistica (due volte), Assessore ai Lavori Pubblici, alle Politiche Sociali e Presidente dell’A.S.EN. (Azienda Speciale Ennese). E’ stato consigliere del Circolo Canottieri e del Club Nautico di Pergusa e Presidente dei Revisori dei Conti dei Comuni di Enna, Centuripe, Assoro, Barrafranca e Trabia. Attualmente presiede la prestigiosa Accademia Pergusea

 


I libri di Nino

 

di Pino Grimaldi. “L’autore di questo piacevolissimo scritto su un tratto della via Roma in Enna, Sicilia, nella down town del borgo antico (Castrogiovanni) che si inerpica tra piazza della Case grandi (ora Umberto I) e piazza San Benedetto (ora Coppola), offre al lettore di conoscere fatti, accadimenti e gente che hanno fatto la storia dell’eremo arroccato a 1000 metri -detto inespugnabile, ma di fatto sette volte reso non tale per tradimento-. E lo fa con una puntigliosità storica che ad essa cede il tono solo quando l’ammanta di un senso dell’humor difficile da trovare in chi rinvanga tempi, archi e persone del passato…

L’autodromo di Pergusa i primi quarantanni 1958 – 1998. “Si potrebbe definire un cassetto di ricordi quello che Nino Gagliano, dando alle stampe questo volume, ha voluto aprire a favore di tanti che rischiano di dimenticare quale automobilismo è passato intorno al lago di Pergusa. Ma non è solo questo. I ricordi si affollano, a volte sfuggono, confondono e addirittura ingannano chi li raccoglie tradendo anche la logica della loro selezione per offrirla unilateralmente alla memoria collettiva. Questo libro va oltre…

di Saro Pellegrino. Il libro è concepito con passione e puntuale diligenza. Luoghi, eventi, nomi e volti, anche lontani nel tempo, appaiono ancora oggi vivi ed attuali. Ci sono tutti gli accademici Ennesi, vecchi e nuovi. Alcuni non sono più tra di noi, altri hanno scelto di andarsene…