Calogero Nasonte nasce ad Enna nell’agosto del 1934, allo scoppio della guerra frequenta le scuole elementari di S. Chiara, per poi passare fino al 1951 al Liceo Ginnasio “Napoleone Colajanni”, dove consegue l’ammissione al liceo. Per motivi familiari è costretto ad abbandonare gli studi e coadiuvare ai fabbisogni della famiglia. Dopo il servizio militare, entra a far parte quale vincitore di concorso dei dipendenti della Motorizzazione Civile ove si distingue per il suo attaccamento al lavoro. Nel 1970 consegue l’abilitazione al rilascio delle patenti di guida, esercitando tale attività fino al 1990 anno in cui chiede il collocamento in pensione. Nell’autunno del 1980, a seguito di una grave malattia è ricoverato presso un ospedale francese e nel periodo di convalescenza scrive la storia del Santuario della Madonna di Valverde che assieme al comm. Alloro la pubblica nella prestigiosa rivista “Henna”. Dopo il collocamento a riposo, scrive “Valverde” che racconta la storia completa di quel Santuario dalle origini fino ai nostri giorni. Quindi scrive “Il contadino ennese” ove sono descritti i lavori dei campi come eseguiti manualmente. Raccoglie, quindi in un volumetto varie leggende e credenze ennesi. Si diletta, nel frattempo a scribacchiare dei versi sia in vernacolo che in italiano, raccoglie leggende relative alla Madonna della Visitazione corredandola dei versi di Peppe Patelmo, poeta dialettale ennese analfabeta ed altre orazioni in onore della Patrona di Enna.

 


I libri di Calogero

 

La Madonna della Visitazione
Valverde
Le feste religiose a Enna
Leggende ennesi
Storia e leggende del Santuario di Valverde di Enna
Il contadino ennese
I miei versi